Ludmilla Karadzic

La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all'altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.

Salvo diverse norme di legge, la locazione non può stipularsi per un tempo eccedente i trenta anni.

Per le cose mobili, quando le parti non hanno determinato la durata della locazione, questa s'intende convenuta per la durata corrispondente all'unità di tempo a cui è commisurato il corrispettivo: nel caso specifico il giorno.

Questo è quanto afferma il codice civile.

Non sono previste tutele particolari per il conduttore che dopo essersi servito del bene in locazione per un dato periodo di tempo e pur conoscendo il costo della locazione, si accorge che il valore del bene è molto inferiore a quello dell'importo totale corrisposto al locatore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.