Giorgio Valli

Mai dire mai Marco!

Mettiamo che un deputato qualsiasi abbia il suo medesimo problema. E che cioè sia fortemente indebitato con CONSAP, per un incidente da lui stesso provocato alla guida di un'auto priva della necessaria copertura assicurativa sulla responsabilità civile. In pratica, che abbia fatto una strage ...

Ipotizziamo pure che il voto di questo deputato qualsiasi sia determinante per la fiducia al governo.

Supponiamo, infine, che il premier di questo governo non sia così ricco da poter comprare direttamente il voto di quel deputato.

Se si incastrano questi tre eventi (probabilità congiunta) può anche darsi che venga proposto ed approvato il condono che risolve la sua situazione.

Insomma, deve innanzitutto sperare che alle prossime elezioni si vada a votare con il Porcellum, che il nuovo premier non abbia troppa disponibilità economica e che ci sia almeno un deputato irresponsabile o non responsabile (ma qui va sul sicuro).

Ora ha anche un punto di riferimento, qualcosa in cui sperare ... Non posso fare di più. Mi spiace.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.