Simone di Saintjust

Allora, nel tempo il suo stipendio potrebbe essere pignorato di un quinto per soddisfare i debiti di origine contributiva (INPS) e di un altro quinto per far fronte al pagamento coattivo del debito assicurativo.

La situazione non mi sembra tuttavia drammatica, posto che il debito con Ina Assitalia dovrebbe essere limitato all'annualità corrente del premio non corrisposto e che, pagando una penale contenuta, è sempre possibile rescindere il contratto attraverso una comunicazione AR di disdetta, inviata nei termini previsti in riferimento alla scadenza annuale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.