Simone di Saintjust

Nel caso di dichiarazione dei redditi omessa o infedele la finestra prescrizionale è di sei anni. Per l'agenzia delle entrate non mi sembra ci siano problemi di prescrizione.

La legge n.335/95 (entrata in vigore il 17 agosto 1995) assegna all'INPS cinque anni per richiedere i contributi dovuti e non versati. E' chiaro che l'INPS viene a conoscenza dei maggiori contributi da lei dovuti solo a seguito dell'accertamento fiscale. Dunque i cinque anni decorrono dal 2007.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.