Simone di Saintjust

Quando si presenta ricorso alla competente Autorità contro una cartella esattoriale, si può chiedere la sospensione del pagamento dell'importo iscritto a ruolo nelle more del giudizio. Ed il giudice adito può rigettare l'istanza di sospensione.

Oppure, quando si presenta ricorso, si può anche scegliere di non chiedere la sospensione del pagamento dell'importo iscritto a ruolo.

In entrambi i casi, Equitalia attiva le normali procedure di riscossione fin quando il giudice non si sarà espresso nel merito del ricorso.

Utilizzando anche, se ritenuti necessari, agli strumenti di legge finalizzati alla riscossione coattiva.

Il ricorrente, a questo punto, può chiedere una rateizzazione dell'importo da pagare (in attesa dell'esito del ricorso).

Ne discende anche che, dopo la notifica di una cartella esattoriale, il debitore possa decidere di fare ricorso e non chiedere la sospensione del pagamento degli importi iscritti a ruolo.

E, quindi, che possa presentare istanza di rateizzazione della cartella esattoriale anche avendo deciso di proporre ricorso senza richiesta di sospensione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.