Ludmilla Karadzic

Temo si tratti di uno di quei casi in cui è verosimile attendersi un pignoramento presso la residenza del debitore. Molto probabilmente gli ex soci sanno che "non ci sarà da cavare un ragno dal buco" promuovendo un'azione esecutiva nei suoi confronti.

Ma, forse, far prelevare mobili ed arredi e trasportarli in un deposito, magari rimettendoci anche le spese di custodia, sarà una di quegli "sfizi" che non si possono comprare, neanche con una mastercard ...

La sua compagna, per evitare il pignoramento di quanto c'è in casa deve esibire le fatture d'acquisto. Altrimenti tutto il materiale è presuntivamente ritenuto di proprietà del debitore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.