Ludmilla Karadzic

La persona che sostiene che Lottomatica e Sisal potrebbero comunicare i nomi dei vincitori ad Equitalia, sostiene una cosa sostanzialmente corretta.

D'altra parte il suo post è stato inserito in una sezione diversa da quella che si occupa di debiti esattoriali (Equitalia) e noi abbiamo presunto che lei si riferisse, pertanto, a creditori ordinari (banche, finanziarie e privati). E, in ogni caso, non si tratta di pignoramento, ma di semplice compensazione fra crediti e debiti.

In effetti, i soggetti pubblici, ovvero le pubbliche Amministrazioni e società a totale partecipazione pubblica (Sisal e Lottomatica), prima di effettuare un pagamento di importo superiore a euro 10.000, devono procedere alla verifica di eventuali inadempienze tributarie da parte del soggetto beneficiario del pagamento stesso, consultando gli archivi Equitalia.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.