Ludmilla Karadzic

La legge prevede un rimedio alla situazione che lei descrive: l'opposizione di terzi all'esecuzione. Infatti, l'articolo 619 del codice di procedura civile consente il ricorso a tale strumento nell'eventualità in cui un terzo rivendichi la proprietà o altro diritto reale sui beni pignorati.

Quindi, con la necessaria assistenza di un legale e l'esibizione al giudice del contratto di comodato registrato presso l'Agenzia delle entrate, sarà possibile risolvere la questione relativa all'eventuale pignoramento, da parte dell'ufficiale giudiziario, di beni che non appartengano al debitore ancorché siano nella sua apparente disponibilità.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.