Simone di Saintjust

Dovrebbe innanzitutto farsi specificare bene la ragione per la quale sarebbero dovuti questi € 600,non essendo stati spiccati ancora atti legali, queste spese non sono certamente da imputare a spese legali. Ritengo che si tratti di una richiesta tesa semplicemente a scoraggiarLa dal richiedere una transazione.

In merito alla percentuale di sconto che può chiedere attraverso l'accordo transattivo, essa dipende dall'anzianità del credito. Sui crediti "freschi" è già molto ottenere un 20% di sconto. Ad ogni qual modo in questo caso l'importo è modesto, pertanto potrebbe arrivare anche a percentuali del 50% e oltre, in taluni casi specifici (nullatenenza del debitore).

Passando ad esaminare le possibilità di cancellazione dalla CRIF, banca dati dei cattivi pagatori, devo purtroppo riferirLe che la Sua posizione sarà "pulita" solo dopo la decorrenza dei termini previsti dal codice di deontologia e buona condotta nella tenuta dei sistemi informativi, previsti dal Garante della Privacy, ovvero max 36 mesi dal saldo in assenza di ulteriori segnalazioni.

Per concludere, le consiglio di non pagare nulla fintanto che non sarà stato formalizzato per scritto l'accordo transattivo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.