Rosaria Proietti

E' ormai consolidata una giurisprudenza di merito che sancisce l'impignorabilità della quota della pensione o dello stipendio corrispondente al trattamento minimo mensile (cd. minimo vitale) attualmente fissato intorno ai 460 euro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.