Ornella De Bellis

La sua è una situazione molto delicata, dove entrano in gioco vincoli affettivi nei quali non è eticamente corretto entrare, senza aver prima ascoltato le esigenze incombenti e le motivazioni che l'hanno determinata.

Il problema va affrontato nelle mura domestiche, in un clima di collaborazione e comprensione. Nella consapevolezza che, oggi più di ieri, è difficilissimo tenere unita una famiglia e provvedere al suo dignitoso sostentamento.

Se, invece, ritiene di essere stata semplicemente utilizzata per ragioni diverse, e meno nobili, allora il suggerimento è quello di rivolgersi, con la discrezione massima possibile, ad un legale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.