Annapaola Ferri

La prima soluzione non è implementabile, trattandosi di procedura non prevista dalla legge in caso di fermo amministrativo.

Le ricordo poi che la simulazione è un reato ed un cittadino onesto non può ricorrere a questi espedienti.

Dunque, non le resta che avere fede. Si affidi alla Divina Provvidenza. Può darsi che qualche teppista tedesco decida di divertirsi con il suo veicolo, o, meglio, che una banda di ladruncoli rubi la sua auto, ne smonti tutti i pezzi sprovvisti di matricola per rivenderli come ricambi e sottoponga poi carcassa e motore alla pressa idraulica per riciclare il prodotto come rottame di materiale ferroso.

La Fede è speranza. L'uomo che abbandona questa speranza non è un uomo, è un disperato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.