Giovanni Napoletano

Dovrà pagare i tributi ed i contributi di cui il commercialista si è appropriato. Con i soli interessi, che peraltro sono abbastanza convenienti.

Questi importi, dopo il pagamento, andranno richiesti direttamente al commercialista infedele in una causa civile per risarcimento danni.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.