Ludmilla Karadzic

Non può ricorrere alla legge sul sovraindebitamento, la quale richiede che siano coinvolti nella procedura i creditori per almeno il 70% dell'esposizione debitoria, quindi, nel suo caso, anche Equitalia.

Per poter sperare in una soluzione a saldo stralcio deve attendere che la banca venda il proprio credito. Cosa che risulterà assai difficile dal momento che lei percepisce uno stipendio.

Nella sua situazione, purtroppo, l'unica soluzione è quella di convivere con il sovraindebitamento, accettando di destinare come quota di pignoramento, anche vita natural durante, un quinto della sua retribuzione netta (stipendio o pensione) alla banca ed un decimo ad Equitalia.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.