Simonetta Folliero

Non credo ci sia un rischio di revoca dell'atto di compravendita. I titoli esecutivi (le cartelle esattoriali) sono stati notificati dopo il rogito, non c'era iscrizione di ipoteca, ed anche se lo zio non avesse venduto l'immobile, Equitalia non avrebbe potuto iscrivervi ipoteca dal momento che le norme vigenti prevedono una soglia minima di debito pari a ventimila euro.

Se lo zio non paga le cartelle saranno affari suoi e di Equitalia.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.