Paolo Rastelli

Di solito non si muovono per così poco, ma questa affermazione non può rappresentare per lei un fattore di sicurezza.

Per quanto riguarda la procedura, le sarà utile sapere che la cartella esattoriale è un titolo esecutivo (equivale al decreto ingiuntivo ottenuto dal creditore per debiti non esattoriali).

L'ingiunzione di pagamento è, nel campo della riscossione esattoriale, l'analogo del precetto per debiti di origine non fiscale. L'atto viene inviato decorso un anno dalla notifica della cartella esattoriale qualora il debito non sia stato ancora pagato.

Dalla data di notifica dell'ingiunzione, il contribuente ha 5 giorni di tempo per effettuare il versamento di quanto dovuto, dopodiché l'Agente della riscossione potrà attivare le procedure esecutive (pignoramento) non ancora intraprese.

Quindi, in parole semplici, l'ufficiale giudiziario potrebbe presentarsi a casa sua senza ulteriori avvisi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.