Simonetta Folliero

Il nucleo familiare di una madre single con due minori riconosciuti dal padre non convivente, non include il padre dei due minori: tuttavia il reddito del nucleo familiare, solo per l'accesso alle prestazioni sociali previste per i due minorenni, tiene conto del genitore non convivente, anche quando questi risulti coniugato con persona diversa dalla madre dei minori o risulti avere figli con persona diversa dalla madre dei minori.

In tali circostanze, infatti, rileva la situazione economica del genitore non convivente del minorenne, non già come se fosse componente del nucleo familiare, ma con il meccanismo della componente aggiuntiva.

Per escludere il contributo del genitore non convivente fornito al reddito del nucleo familiare dei due minori anche attraverso la componente aggiuntiva, la madre dovrebbe presentare, ai Servizi Educativi e Sociali del Comune in cui risiede, istanza diretta ad accertare l'estraneità del padre naturale in termini di rapporti affettivi ed economici verso i due minori riconosciuti. Occorre, di solito, una apposita dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, corredata dallo stato di famiglia.

Solo a seguito dell'istruttoria condotta dall'assistente sociale, anche con l'eventuale ausilio della Polizia Locale, il Dirigente del settore certificherà l'eventuale stato di estraneità, in termini di rapporti affettivi ed economici, fra padre e figli.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.