Annapaola Ferri

Spiace disilluderla, ma la notifica diretta via posta non funziona come lei pensa: in caso di temporanea assenza del destinatario e quando nessun familiare (o portiere o altro soggetto legittimato) può prendere in consegna l'atto, viene lasciato in buchetta un avviso di inizio giacenza presso l'ufficio postale e la notifica si intende correttamente perfezionata, in caso di mancato ritiro dell'atto, nel decimo giorno di giacenza.

In pratica. non ritirare le comunicazioni notificate dalla PA e dai Tribunali serve solo a mettere la classica testa sotto la sabbia e a giocarsi eventuali possibilità di ricorso motivato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.