Simone di Saintjust

Si tratta di un escamotage dei gestori delle Centrali Rischi private per continuare a tenere traccia delle segnalazioni negative, a dispetto delle norme vigenti; la segnalazione negativa (ad esempio relativa ad un rimborso parziale a saldo stralcio) non viene cancellata automaticamente dopo due anni dall'accordo, ma trasformata in segnalazione positiva (sulla base della considerazione che, l'addetto ai lavori, leggendo tutte le info presenti nel record, riuscirà comunque a capire che la segnalazione, quantunque referenziata come positiva, si riferisce ad un rimborso parziale perfezionato in ritardo rispetto alla scadenze contrattuali previste).

Per legge la cancellazione della segnalazione positiva richiede l'esplicita presentazione di una istanza da parte del soggetto censito. Questo è il motivo per cui, da sempre, raccomandiamo a quanti perfezionano un accordo transattivo a saldo stralcio di chiusura della posizione debitoria, di non limitarsi ad inviare la liberatoria rilasciata dal creditore al gestore della Centrale Rischi, ma di richiedere esplicitamente la cancellazione del proprio nominativo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.