Annapaola Ferri

Dovendo rispondere alla sua domanda, così com'è posta, chi scrive dovrebbe scegliere se farla troppo esagerata, palesando il rischio di azione revocatoria dell'atto di acquisto intestato al terzo, oppure minimizzare, con il pericolo che accada a lei ciò che non si è verificato mai.

Di certo il concessionario è escluso da qualsiasi penalizzazione per le "magagne" eventualmente perpetrate dal reale acquirente dell'automobile e dal compiacente intestatario fittizio.

Per evitare problematiche indesiderate può prelevare cash in quattro tranches, ciascuna inferiore a 2.500 euro e "donarle" al soggetto che sarà intestatario del veicolo da acquistare, il quale le verserà sul proprio conto corrente, da cui verrà effettuato il bonifico al concessionario.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.