Ornella De Bellis

Non esiste l'istituto della sospensione del pignoramento, ma solo quello della conversione del pignoramento, in base al quale (articolo 495 c.p.c.) il debitore può procedere al pagamento dell'intero credito azionato ed ottenere l'estinzione del processo esecutivo e dell'obbligazione pecuniaria.

Lei ha semplicemente fornito al creditore un anticipo sulla somma portata dal precetto: in cambio l'avvocato (che, probabilmente, ha utilizzato l'anticipo come acconto per gli onorari a lui dovuti) ha differito il pignoramento di un mese.

Una volta notificato il precetto, restando il debitore inadempiente, il pignoramento presso il domicilio o la residenza del debitore è contestuale all'azione esecutiva e non necessita di preventive notifiche.

Se lei riteneva di aver concluso con l'avvocato una composizione a saldo stralcio del contenzioso, ha evidentemente commesso un errore di valutazione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.