Ornella De Bellis

Proprio ieri, martedì 12 gennaio, è stata resa pubblica una sentenza della Corte di cassazione (206/16) secondo la quale in tema di indebito previdenziale, l'Inps, salvo il diritto di chiedere la restituzione del pagamento non dovuto, può recuperare gli indebiti e le omissioni contributive anche mediante trattenute sulla pensione, in via di compensazione, col duplice limite che la somma oggetto di cessione, sequestro, pignoramento o trattenuta non superi la misura di un quinto della pensione, assegno o indennità e che sia fatto, comunque, salvo il trattamento minimo di pensione e tale principio opera anche con riguardo agli arretrati di pensione..

L'articolo è disponibile qui.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.