Annapaola Ferri

In teoria, il coniuge non debitore in regime di separazione dei beni può essere chiamato a rispondere dei debiti a carico dell'altro coniuge debitore, se quest'ultimo non riesce a dimostrare che l'illecito arricchimento, derivante dall'insufficiente o omesso pagamento dei tributi, è andato a coprire esigenze esclusivamente personali.

In pratica, il regime di separazione dei beni viene a cadere quando si parla di debiti assunti per esigenze della famiglia, rispetto ai quali ciascun coniuge è patrimonialmente responsabile in modo solidale ed illimitato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.