Ludmilla Karadzic

Ci troviamo di fronte ad una vicenda assurda, che solo in questo paese può concretizzarsi: un lavoratore si rivolge al giudice per vedere riconosciuto il proprio diritto alla trasformazione di un contratto a progetto in un contratto a tempo indeterminato; vince il ricorso e nonostante tutto si vede per questo intimato alla restituzione di un beneficio percepito in quanto titolare del vecchio contratto a progetto e comunque penalizzato dal non poter accedere all'indennità di disoccupazione ordinaria che gli sarebbe spettata, in conseguenza al default del proprio datore di lavoro, come titolare di un contratto a tempo indeterminato.

Tutto questo, probabilmente, in conseguenza ad un errore tecnico nel ricorso giudiziale: oltre alla trasformazione del contratto da tempo determinato in contratto a tempo indeterminato, andava chiesto al giudice di ricondurre l'eventuale mancato rinnovo del contratto a termine, in caso di accoglimento della domanda, a licenziamento illegittimo (ciò indipendentemente dalle sorti future della srl che è poi stata posta in liquidazione).

Tornando al merito della questione da lei posta, la invito a leggere questo articolo. Nella penultima sezione troverà le informazioni sull'autore: potrà contattarlo e ricevere indicazioni sull'eventuale presenza, nel territorio in cui lei risiede, di professionisti sufficientemente preparati sul tema, che potranno assisterla efficacemente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.