Lilla De Angelis

Per la combinazione di debiti verso privati, banche e società finanziarie il massimo della quota pignorabile è del 20% dello stipendio netto: il primo creditore procedente "becca" e gli altri si accodano.

I tributi ed i contributi li riscuote Equitalia ed allora il suo stipendio dovrà subire un ulteriore prelievo, per debiti di natura esattoriale, nella misura variabile dal 10% al 20% in rapporto all'entità della retribuzione mensile percepita.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.