Genny Manfredi

La cartella esattoriale correttamente notificata per debiti erariali (IVA non versata compresa) si prescrive in 10 anni. Ecco il motivo perché le è stato recentemente notificato un avviso di intimazione al pagamento: si è trattato di interrompere i termini di prescrizione.

Le cartelle esattoriali per multe non pagate si prescrivono, invece, in un quinquennio. Tuttavia, prima di ogni altra considerazione sull'opportunità di un ricorso per eccepire l'intervenuta prescrizione, bisogna verificare, con accesso agli atti presso gli uffici Equitalia, se ci sono state anche in quel caso comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione.

In pratica, deve richiedere ad Equitalia, come è suo diritto, di esibire le ricevute delle raccomandata A/R a lei destinate e relative alle 4 cartelle esattoriali originate da sanzioni amministrative. Come spesso accade, può darsi che le notifiche delle comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione delle cartelle esattoriali riconducibili alle multe siano state perfezionate per compiuta giacenza presso l'ufficio postale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.