Loredana Pavolini

Le Centrali Rischi private (CRIF, CTC, Experian) nascono sulla base di accordi tra Banche e Società Finanziarie per raccogliere ed elaborare i dati relativi ad esposizioni debitorie anche di poche migliaia di Euro.

In esse sono contenute informazioni (segnalazioni) riguardanti anche richieste di carte di credito o acquisti di beni al consumo (il televisore, il pc o l'arredamento di casa).

Si tratta di società che competono per assicurare il miglior prodotto a chi si associa (banche e finanziarie): un po' come il consumatore sceglie di abbonarsi a SKY o a Premium (o ad entrambi).

Certo è che il debitore (a cui è stato erogato un prestito) deve effettuare visure in almeno queste 3 centrali rischi per avere ragionevole certezza che il proprio nominativo non risulti censito, da qualche parte, come cattivo pagatore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.