Annapaola Ferri

La presentazione della cambiale, per esigerne il pagamento, deve avvenire nel luogo e all'indirizzo che il debitore ha indicato sul titolo al momento dell'emissione.

Se sulla cambiale non è indicato il luogo di pagamento, quest'ultimo va inteso presso il domicilio del debitore indicato sulla cambiale.

Il portatore può in alternativa disporre del servizio di esazione cambiali della banca presso cui ha in essere un rapporto di conto corrente o presso la quale ha fruito dello sconto dei titoli.

Il portatore può anche affidarsi a studi professionali, specializzati in incasso e levata (eventuale) di protesto cambiale. Si tratta, in pratica, di incaricare un terzo all'incasso della cambiale. Anche gli studi notarili (non tutti) erogano il servizio di “cassa cambiali”.

In ogni caso deve essere, naturalmente, inviato un avviso al debitore a cura del portatore della cambiale o dei terzi che si occuperanno della sua riscossione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.