Tullio Solinas

Perde lo stato di disoccupazione il soggetto che intraprende un'attività di lavoro autonomo di qualsiasi durata da cui derivi un reddito annuo superiore a 4.800 euro.

Sono esplicitamente rilevanti, in tal senso, i redditi di cui al rigo RL14 ( derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente) e i redditi di cui ai rigo RL15 (compensi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente).

Purtroppo, però, anche i redditi di cui al rigo RL25 ( proventi lordi derivanti dalla utilizzazione economica di opere dell'ingegno e di invenzioni industriali e simili da parte dell'autore o inventore) vengono considerati redditi derivanti da attività assimilate al lavoro autonomo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.