Giorgio Martini

Ai genitori separati non si applica l'articolo 7 del DPCM numero 159 che ha per destinatari i genitori non coniugati e non conviventi tra loro.

Pertanto, nel caso di prestazioni per il diritto allo studio universitario, se il figlio risiede con uno dei genitori, mentre l'altro genitore separato ha una diversa residenza, si dovranno barrare:

  • La seconda casella del Modulo MB.2, Quadro C (“nel nucleo è presente un solo genitore, mentre l'altro risulta non coniugato e non convivente”), nonostante si riferisca al genitore “non coniugato”;
  • La prima casella del Modulo MB.2 del Quadro D, essendo sufficiente per barrare quest’ultima l'esistenza di un provvedimento del giudice.

La stessa modalità di compilazione sopra riportata si applica anche al caso di genitori divorziati e non conviventi tra loro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.