Loredana Pavolini

Se uno dei coniugi non conviventi vive all'estero, nella DSU deve essere indicato anche il coniuge iscritto nelle anagrafi dei cittadini italiani residenti all'estero (AIRE), poiché questo ai fini ISEE viene attratto nel nucleo dell'altro coniuge. In questo caso, per la composizione del nucleo familiare ISEE, occorre necessariamente prendere a riferimento lo stato di famiglia del coniuge residente in Italia.

Il coniuge residente all'estero, ma non iscritto all'AIRE, non deve essere indicato nel nucleo familiare ai fini ISEE.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.