Giuseppe Pennuto

La contestazione dell'infrazione (soggetto sprovvisto di titolo di viaggio) è stata immediata e dunque il verbale di infrazione fu certamente rilasciato a suo figlio ed in esso indicato l'importo da pagare. Se eventualmente suo figlio si rifiutò di sottoscrivere e ritirare il documento, la notifica del verbale va comunque considerata come correttamente perfezionata.

Peraltro lei stessa scrive ... 240 euro relativi ad un verbale che gli era stato rilasciato nell'anno 2011 per il mancato pagamento del biglietto ....

Pertanto, è difficile comprendere quale verbale di infrazione avrebbe dovuto essere inoltrato ancora al trasgressore da Trenitalia, come asserito dalla fantomatica sig.ra Marotta.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.