Annapaola Ferri

Se la dichiarazione dei redditi 2010, relativa all'anno di imposta 2009 è stata omessa, l'Agenzia delle entrate può procedere d'ufficio con attività di controllo sostanziali per l'accertamento di un proprio credito.

In tale ipotesi l'atto esecutivo va notificato entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui l'imposta, la tassa o il contributo andavano versati. In pratica gli anni soggetti al recupero del credito sono, in questo caso, sei, se si comprende anche l'anno in cui il versamento andata effettuato.

Se questo è il suo caso, il termine per notificare l'avviso di accertamento scade il 31 dicembre 2015.

Se, invece, la dichiarazione dei redditi per l'anno di imposta 2009 è stata presentata regolarmente, allora, per eccepire la decadenza dell'Agenzia delle entrate dal potere di pretendere il credito azionato, deve presentare ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale competente per territorio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.