Lilla De Angelis

Al perfezionamento dell'accordo a saldo stralcio e contestualmente al pagamento di quanto convenuto, il debitore deve richiedere ed ottenere la liberatoria integrale, ovvero il documento che attesta che il creditore si dichiara soddisfatto per ogni pretesa relativa alla posizione oggetto della transazione stragiudiziale.

Con la liberatoria il debitore (ed il garante) può poi presentare, decorsi 36 mesi dalla data in cui effettua il rimborso, istanza di cancellazione del proprio nominativo dalla Centrale Rischi in cui è stato segnalato.

Qualora la liberatoria (o la segnalazione del creditore cessionario) faccia esplicito riferimento ad un rimborso parziale del credito vantato, si rischia di restare iscritti per la somma residuale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.