Carla Benvenuto

In effetti, in qualità di titolare del prestito, lei avrebbe avuto il diritto di ricevere un preavviso di segnalazione del suo nominativo in Centrale Rischi.

Per rivendicare questo diritto, violato dal creditore, il modo più semplice è presentare ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Basta inviare l'istanza con una semplice raccomendata AR e non è necessario il supporto di un legale.

Tuttavia, prima di rivolgersi all'ABF, bisogna presentare (sempre con raccomandata AR) un reclamo scritto alla finanziaria.

La finanziaria dovrà risponderle entro 30 giorni da quando ha ricevuto materialmente il reclamo. Se non lo fa, o se la risposta non è soddisfacente, allora è possibile rivolgersi all'ABF.

Quello che è possibile ottenere dall'ABF è un risarcimento danni, non la cancellazione alla CRIF, la quale può essere richiesta solo successivamente al momento in cui il debito viene rimborsato.

L'istanza deve essere impostata lamentando che se avesse avuto modo di sapere dell'imminente segnalazione, avrebbe immediatamente rimborsato il dovuto.

Per approfondimenti, può consultare questa sezione, e gli articoli correlati a quelli ivi raccolti.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.