Carla Benvenuto

Se possiede almeno un cellulare rischia da tre a sei chiamate pro die, prima e dopo i pasti (colazione, pranzo e cena), da parte di operatori della società di recupero crediti che la inviteranno a regolare subito la sua posizione debitoria, pena un diluvio di decreti ingiuntivi, azioni esecutive e pignoramenti.

Qualcuno, forse, arriverà a prospettare il ritiro del passaporto e del codice fiscale ed alle sue eventuali proteste sull'impossibilità materiale di adempiere minaccerà di passare la pratica all'ufficio legale (che sarebbe il vicino o la vicina di desk).

Per evitare effetti nocivi alla salute il consiglio è quello di cambiare scheda telefonica se aveva referenziato il numero di mobile all'atto della sottoscrizione dei contratti (per il prestito personale e le due revolving) con la finanziaria.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.