Giuseppe Pennuto

La multa va pagata entro sessanta giorni dalla data di notifica del verbale.

La data di notifica, in casi come il suo, laddove il verbale è stato posto in giacenza presso l'ufficio postale per temporanea irreperibilità del destinatario, coincide con il decimo giorno successivo a quello in cui il postino ha effettuato il tentativo di consegna, se la comunicazione non viene ritirata prima e anche se non la si ritira mai.

Dunque, i 60 giorni utili per il pagamento della multa decorrono dalla data in cui cade il decimo giorno di giacenza.

Se non ha ottemperato rispettando questo termine, le verrà successivamente recapitata una cartella esattoriale dal cui importo potrà defalcare quanto già anticipato con il pagamento effettuato dopo i 60 giorni dalla notifica del verbale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.