Patrizio Oliva

Quando ritirerà l'atto non potrà più opporsi, essendo ormai trascorsi i 60 giorni dalla notifica, che si intende perfezionata dopo dieci giorni dalla data di deposito nella casa comunale. E, in ogni caso, non avendo pagato nei termini si è esposto all'eventuale avvio di procedure di riscossione coattiva (pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro, pignoramento del conto corrente, fermo amministrativo sul veicolo di proprietà).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.