Simone di Saintjust

Se le sentenze del GdP sono passate in giudicato, ovvero non sono state impugnate, può richiedere al Tar Lazio, presso la sede di Roma, un giudizio di ottemperanza.

Il giudizio di ottemperanza può essere avviato anche senza il preventivo invio di una diffida.

Se il ricorso viene accolto, il giudice amministrativo ordina l'ottemperanza dei tre provvedimenti, emette cioè una nuova sentenza nella quale assegna un termine entro il quale la Pubblica amministrazione deve adempiere. In caso di inadempimento, il giudice irroga una sanzione pecuniaria e dispone l'intervento di un commissario ad acta, il quale provvede ad obbligare concretamente il Comune debitore al pagamento delle somme dovute.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.