Annapaola Ferri

Per l'omesso rimborso del prestito erogato in vita al de cuius, i nominativi degli eredi verranno inseriti (se l'iscrizione non è già stata effettuata) nelle Centrali Rischi (CRIF, EXPERIAN, CTC) con conseguente impossibilità di accesso al credito per il futuro.

Potranno, inoltre, subire le ordinarie azioni giudiziali promosse dal creditore per ottenere il versamento di quanto dovuto dal defunto.

Non ci sarà protesto, invece, né l'iscrizione al RIP (Registro Informatico dei Protesti) che è riservata esclusivamente ai cattivi pagatori di assegni e cambiali.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.