Chiara Nicolai

Non ritengo che per il creditore sia economicamente conveniente avviare un'azione esecutiva all'estero per 4 mila euro, tanto più che sarebbe necessario condurre un'indagine preliminare finalizzata a sapere se il debitore disponga, o meno, di beni pignorabili.

Per quanto riguarda i suoi genitori, l'unica azione esecutiva che possa riguardarli indirettamente (se non hanno avallato le cambiali da cui origina il credito) è il pignoramento presso la residenza del debitore.

Ipotesi comunque remota, dal momento che si tratta di un'azione esecutiva anch'essa poco efficace.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.