Giuseppe Pennuto

A pena di decadenza, entro cinque anni dalla notifica della sentenza di rigetto del ricorso, le dovrà essere notificata una cartella esattoriale.

Naturalmente, questo se non procederà al pagamento della sanzione nei termine di sessanta giorni dalla notifica del rigetto.

Per quanto attiene le cartelle scadute, conviene recarsi presso gli uffici territoriali Equitalia, per chiedere la rateizzazione del debito o l'emissione delle cartelle esattoriali attualizzate per spese di aggio ed interessi.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.