Simonetta Folliero

L'istituto di credito, a seguito della notifica dell'atto di pignoramento del conto corrente, vincola il conto corrente stesso rendendo le somme non più disponibili per il correntista.

Gli effetti pregiudizievoli permangono fino al successivo provvedimento dell'Autorità Giudiziaria che si concretizza o in un'ordinanza di assegnazione delle somme al creditore ovvero in una declaratoria di estinzione della procedura esecutiva per inattività del creditore procedente (decorsi 90 giorni a partire dalla notifica alla banca dell'atto di pignoramento).

E' dunque necessaria l'assistenza di un legale per cercare di capire i motivi per cui la somma pignorata non è stata ancora assegnata al creditore procedente o per far dichiarare l'inefficacia del pignoramento del conto corrente per inattività del creditore.

In ogni caso può anche tentare di recarsi personalmente presso la cancelleria del Tribunale, che ha decretato il pignoramento del conto corrente, per assumere maggiori informazioni.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.