Piero Ciottoli

Poco probabile che possa essere richiesta l'iscrizione negli archivi dei cattivi pagatori per l'importo in rosso di un conto inattivo. L'iscrizione segue, di norma, l'omesso o insufficiente rimborso delle rate di un prestito.

Il protesto, invece, ha come presupposto l'emissione di un assegno scoperto o di una cambiale non onorata alla scadenza.

Come nella normale prassi della procedura di recupero crediti, le potrà essere notificata una comunicazione formale di messa in mora. Il che vuol dire che da quel momento il saldo negativo contabilizzato verrà gravato dagli interessi moratori.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.