Annapaola Ferri

Che il contratto, con il mancato (o ritardato) pagamento di sette rate possa decadere, è vero; il che comporta, per il debitore, l'obbligo di corrispondere il capitale residuo prestato in un'unica soluzione. Per un debitore nullatenente, disoccupato ed impossibilitato a pagare le rate, tuttavia, l'effetto è assolutamente irrilevante.

Per quanto attiene, invece, il millantato coinvolgimento dei familiari nell'obbligazione, si tratta di una minaccia che non ha alcun fondamento giuridico. A meno che il familiare non sia cointestatario del prestito o non abbia garantito per il debitore insolvente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.