Carla Benvenuto

L'istanza in autotutela costituisce un tentativo di componimento bonario della controversia. In quanto strumento deflativo del contenzioso, l'autotutela mira a ridurre i ricorsi giudiziali.

Viene da sé che il Giudice di pace non apprezzerebbe la contemporanea impugnazione del preavviso o del fermo amministrativo e la richiesta di avvio di una procedura in autotutela.

Bisogna presentare l'istanza ad Equitalia e tenersi pronti ad adire il Giudice di pace, in caso di diniego esplicito all'istanza o di silenzio perdurante per tempi prossimi alla scadenza dei termini di impugnazione dell'atto.

Tenga anche conto che, trattandosi di fermo amministrativo disposto in seguito al mancato pagamento di una cartella esattoriale originata da sanzione amministrativa, cartella che si presume mai notificata (attenzione, comunque, alla notifica perfezionatasi correttamente per compiuta giacenza in occasione di una temporanea irreperibilità del destinatario) il Giudice di pace può essere anche adito in veste di giudice dell'esecuzione (opposizione all'esecuzione, ex articolo 615 del codice di procedura civile) senza decadenza dei termini, ma con il necessario supporto di una assistenza legale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.