Carla Benvenuto

L'assegno sociale non è pignorabile e la banca, infatti, non glielo ha pignorato.

La banca le ha bloccato (illegittimamente) l'assegno e le ha estorto il giroconto mensile di 150 euro.

Non si tratta di azione giudiziale, che la banca sapeva di non poter portare avanti, dal momento che è impignorabile il minimo vitale, più o meno pari all'importo dell'assegno sociale.

Si tratta semplicemente di quella che viene definita estorsione da colletti bianchi, perpetrata senza rischi, dal momento che lei non ha alcuna prova (se non una dichiarazione di parte) di essere stato costretto a firmare il giroconto in cambio del versamento dell'assegno. La banca può affermare che lei ha liberamente sottoscritto il giroconto per saldare il debito accumulato con la carta di credito.

Forse, sarebbe il caso di valutare un possibile cambio di banca ...

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.