Simone di Saintjust

Portare i soldi all'estero in contanti, oltre i limiti previsti dalla legge (10 mila euro a persona), è reato. Per questo motivo, molti si rivolgono ai c.d. spalloni.

D'altra parte, il bonifico costituisce, indubbiamente, una traccia che potrebbe far identificare al creditore il conto detenuto all'estero.

In ogni caso, il pignoramento di un conto corrente all'estero richiede sicuramente tempi più lunghi ed il debitore ha la possibilità di rimediare senza trovarsi, dalla notte al giorno, con la liquidità bloccata.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.