Annapaola Ferri

Quando viene richiesta la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) Isee il dichiarante ha l'obbligo di riportare la composizione del nucleo familiare (su cui incide anche quella della famiglia anagrafica e, dunque, la residenza) al momento in cui sottoscrive il documento, nonchè la situazione economico patrimoniale corrispondente all'ultima dichiarazione dei redditi e la consistenza delle disponibilità in conto corrente al 31 dicembre dell'anno precedente.

Eventuali variazioni successive devono essere comunicate se, e solo se, l'ente che richiede la DSU/ISEE indica espressamente questo tipo di procedura. Cosa che raramente accade, in quanto significherebbe mantenere sempre aperte le graduatorie per l'assegnazione dei benefici agli aventi diritto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.