Annapaola Ferri

Senza dilungarci troppo su una problematica assai vasta, complessa ed articolata di cui non sono riportati (nè potrebbero esserlo in questa sede) dettagli fondamentali per poter fornire consigli utili ed affidabili (a cominciare dalle perplessità in merito alla circostanza che la srl sia davvero coinvolta in un fallimento o in una semplice liquidazione) possiamo solo dire che il codice civile prevede la responsabilità solidale ed illimitata degli amministratori nel caso di distrazione di beni della società.

Il liquidatore potrebbe promuovere nei suoi confronti un'azione di responsabilità per la distrazione dei duemila e cinquecento euro auto conferiti come compenso mensile dell'amministratore. Ma se non ci sono altri creditori, oltre all'INPS, le conseguenze delle sue disavventure si esauriranno con la semplice notifica di cartelle esattoriali per il recupero dei contributi dovuti, e non versati, alla gestione separata.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.